Come eliminare il calcare? Usa l’addolcitore

Un addolcitore è uno strumento atto ad addolcire l’acqua, ovvero a diminuirne la durezza, termine con cui si indica la concentrazione di sali di calcio e magnesio che precipitando formano le incrostazioni di calcare sulle superfici.

Gli addolcitori sfruttano lo scambio degli ioni di calcio e magnesio con ioni di sodio facendo fluire l’acqua da addolcire su un letto di resina a scambio ionico.

A che cosa serve un addolcitore? Tranquillo/a ci siamo noi a spiegartelo

L’acqua potabile che scorre dai nostri rubinetti e che normalmente utilizziamo a scopo alimentare e domestico, è spesso piena di residui di calcare e altri sali minerali cristallizzati. Materiali che nel tempo possono accumularsi nei tubi e nelle serpentine degli elettrodomestici fino a danneggiarli seriamente. Quest’acqua piena di residui di calcare si deposita negli impianti creando incrostazioni che minano l’efficienza energetica e la capacità pulente di lavatrici e lavastoviglie. Naturalmente c’è anche il problema di ostruzione di valvole e rubinetti, per non parlare dei fastidiosi depositi su piastrelle, vasche e piatti doccia.

Sicuramente l’addolcitore rappresenta la soluzione più pratica ed efficiente per non avere tutti questi problemi. Per di più non è neanche un’ apparecchiatura che richiede tanto spazio e quindi molto comodo da inserire nelle vostre case.

Calcare

Vogliamo parlare dei guasti che può causare il calcare?

Il problema è che se vivi in una zona dove la durezza dell’acqua è elevata potresti riscontrare tutte queste problematiche:

  • Ostruzioni alle tubature con conseguenti problemi di pressione;
  • Problemi alla caldaia e alla produzione di acqua calda;
  • Perdite di varia entità;
  • Perdite da elettrodomestici;
  • Incrostazioni delle tubature, delle guarnizioni e delle filettature della rubinetteria;
  • Ostruzioni alla rubinetteria;
  • Ingiallimento delle porcellane del bagno;
  • Guasti al filtro della lavatrice;
  • Guasti alla resistenza dello scaldabagno;
  • Guasti alla resistenza della lavatrice;
  • Guasti, su più livelli, alla lavastoviglie;
  • Guasti a qualsiasi elettrodomestico che usa l’acqua;

La diffusione del calcare in scaldabagni o attorno alle resistenze elettriche fa abbassare l’efficienza energetica cosa su cui al giorno d’oggi dobbiamo assolutamente investire.

Bisogna sapere che l’addolcitore quando deve eliminare il calcare accumulato, inverte il ciclo in modo da poter buttare il calcare nello scarico, nella nostra sede il ciclo di rigenerazione delle resine lo fa nel momento in cui le batterie del fotovoltaico sono al 100% quindi verso le 15 circa. Togliere il calcare può aiutarti a risparmiare energia, parola di Oesse!  

Per argomento trattato vedi anche:

autore: Matteo

Come eliminare il calcare?
Tag:     
Facebook
Facebook