Oggi vi andiamo a riproporre il nostro articolo sull’argomento “sanificazione del condizionatore”.

SANIFICARE IL CONDIZIONATORE: COME E PERCHÉ FARLO

Un climatizzatore può garantirti ottime prestazioni per mesi, ma come tutti gli apparecchi che regolano la temperatura, ha bisogno di piccole ma importanti operazioni di manutenzione ordinaria.

Perché è necessario sanificare i condizionatori

Il condizionatore, come si sa, ha lo scopo di purificare l’aria calda prelevata dall’ambiente e convertirla in aria rinfrescata grazie all’azione di un gas refrigerante che funziona da termoconvettore.

Questo processo sollecita costantemente la macchina ad affrontare la presenza possibile di batteri, polveri, impurità e agenti inquinanti vari, che molto spesso possono venirsi a formare all’interno del condizionatore proprio in questo processo costante di pulizia dell’aria.

Batteri e polveri che, se non rimossi, finiscono inevitabilmente per essere respirati , con un rischio maggiore se si considera che molto spesso l’azione dei condizionatori prevede che le finestre restino chiuse e quindi non ci sia un ricambio d’aria.

Come pulire gli erogatori del condizionatore

Per effettuare la pulizia degli erogatori del tuo condizionatore, puoi utilizzare dei prodotti appositi adatti all’igienizzazione dei filtri comedetergenti spray e deodoranti appositi per evitare i cattivi odori.

La sola cosa di cui dovrai assicurarti, prima dell’acquisto dello spray, è che questi non contenga sostanze allergiche o particolarmente fastidiose per te e la tua famiglia.

La pulizia degli erogatori va fatta a macchina spenta, prevede prima di tutto erogare dello spray all’interno della macchina quando questa è spenta, prima di rimontare i filtri che hai appena pulito. Mentre sono ancora smontati puoi erogare lo spray detergente all’interno dello split, lì dove si trova la batteria. Questo permetterà di pulire all’interno della macchina e, allo stesso tempo, rimuovere i residui di sporco sull’aletta.

Dopo aver tenutospenta la macchina per alcuni minuti, riattivarla in modo tale che la condensa che si è formata scivoli anche sui filtri e nel resto della macchina, così proseguendo la sanificazione.

Sanificazione condizionatori, chiamo un tecnico o posso fare da solo?

La procedura di sanificazione dei condizionatori pare ineffetti molto semplice, da svolgere periodicamente e in completa autonomia manon è detto che risulti facile e rapida per tutti. Questo perché il condizionatore può trovarsi in punti complessi da raggiungere, troppo in alto e in ostici della casa.

Motivo, questo, per contattare un tecnico e lasciare che sia lui ad effettuare l’operazione periodica. Informarsi, leggere sempre più informazioni possibile e affidarsi a dei professionisti quando necessario.

Qui vogliamo mostrarvi alcune foto fatte nella nostra sede proprio per dimostrarvi l’importanza della sanificazione, sopratutto in questo periodo, infatti qui possiamo vedere lo sporco che si era formato e che siamo riusciti a togliere grazie al prodotto IDRACLEAN AIRSAN AG che ci è stato fornito dall’azienda FORIDRA.

OESSE dispone di personale qualificato abilitato a seguirvi in tutto il percorso a partire dalla diagnosi energetica, redazione APE ecc…fino alla realizzazione e consegna dei lavori ultimati ed è sempre pronta ad accogliervi per mostrarvi tutto ciò che serve per il vostro benessere e per il vostro risparmio.

Per qualsiasi domanda o per avere maggiori informazioni ci trovi in Via Vivaldi 92 a San Giorgio in Bosco oppure chiama allo 0497848069

Inoltre ti consigliamo di leggere tutti i nostri articoli per vari approfondimenti, video e interviste!

SANIFICARE IL CONDIZIONATORE: COME E PERCHÉ FARLO
Tag:         
fb-share-icon
Share

 

COMUNITA' ENERGETICA CONDOMINI

COMPILA IL FORM E VERRAI RICONTATTATO

PER UNA CONSULENZA GRATUITA

 

CLICCANDO QUI